Feeds:
Articoli
Commenti

2013 in review

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2013 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

The concert hall at the Sydney Opera House holds 2,700 people. This blog was viewed about 33,000 times in 2013. If it were a concert at Sydney Opera House, it would take about 12 sold-out performances for that many people to see it.

Click here to see the complete report.

X-Files

Da qualche tempo ho convinto il mio ragazzo a imbarcarci in un’impegnativa avventura: vedere X-Files.
Impegnativa principalmente per il fatto che sono nove stagioni e due film. Più di 200 puntate di alieni, mostri, alieni, misteri, alieni e alieni.
Ho già detto alieni?
C’è anche da aggiungere che X-Files non è esattamente la serie più scorrevole del mondo. Ci sono delle puntate-mattone che sembrano non voler finire. È un telefilm che spesso si prende molto sul serio.
Ciononostante mi piace un sacco (qualche puntata l’avevo già vista in passato e sono anni che adoro Mulder, anche se è espressivo quanto una ciambella).

Mulder: I'm not saying it's aliens but it's aliens

Fra una puntata mattone e l’altra poi ci sono quegli episodi che non mi so spiegare da dove abbiano preso vita. Così assurdi da farmi pensare che siano stati commissionati così:

Chris Carter: Ragazzi, gli ultimi due episodi con Cancro-Man erano una palla.
Sceneggiatore X: Ma sei tu che ti sei inventato questo mega complotto infinito, Chris. E che insisti che non dobbiamo risolverlo mai. (Secondo me non sai neanche tu dove stai andando a parare).
Chris Carter: Non sono venuto qui per giocare allo scaricabarile. Sono qui perché ho un’idea per la prossima puntata.
Sceneggiatore Y: Sentiamo.
Chris Carter: Da bravi, prendete questi funghetti allucinogeni e pippateveli un po’.
Sceneggiatori X e Y:
Chris Carter: Presto, dateci dentro! Voglio vedere Mulder urlare “Maria! Maria!” e Scully farsi un tatuaggio*.

Mulder Scully dance The post modern prometheus

Finale di episodio uscito da uno dei deliri pippoidi degli amici di Carter

*Cose successe davvero.

 

Destinazione Scozia!

È arrivato anche per me il tempo di partire. Quest’anno abbiamo (ho) scelto una di quelle mete che per me rientrano tra quelle da sogno… quelle del quanto mi piacerebbe, dell’un giorno ci devo andare, dell’uh, se solo fossi lì. Si va in Scozia!

Immagine

C’è tanto entusiasmo, ma ciò non toglie che abbia molti piccoli/medi timori… come sempre prima di una partenza… Avrò preso tutto? E se la valigia risultasse più pesante del limite? E se ci fosse overbooking sull’aereo? Se ci fossero problemi alla partenza? Se mi perdessero le valigie? Se avessi freddo? Se la macchina fotografica si rompesse? Oppure se perdessi le schedine SD? Se mi scippassero o derubassero? Se i soldi non bastassero? Come posso guidare dal lato opposto della strada? E come faccio a cambiare con la mano sinistra? Dov’è la prima? Se finisce la benzina? Se mi si buca una gomma? Se faccio un incidente? Se mi si rompe il navigatore? Se mi perdo nel mezzo dell’un-cazzo? Se perdo il traghetto? Se mi si incasinano le prenotazioni o perdo i fogli? Se non capisco una cippa di quando mi parlano con accento scozzese? Se faccio figuracce perché il mio inglese non è all’altezza? Se mi impasto anche prima di cominciare a formulare una frase? Se stessi male? Se mi facessi male? Se piovesse sempre e comunque? Se non riuscissi a lavare i vestiti? Se mi si inzaccherassero irrimediabilmente le scarpe? Se venissi assaltata da una pecora mannara? Se le mie foto non fossero soddisfacenti? Se gli itinerari non fossero pratici e vedessimo poco e niente? Se spendessimo più di quanto volessimo? Se non riuscissi a socializzare con la gente che incontreremo e facessi la figura dell’idiota? Se non trovassi spazio per tutto nella valigia del ritorno?

E con tutte queste cose che mi frullano nella testa (alcuni timori, altre certezze) ci si appresta a lasciare l’Italia per terre più fresche. Scozzesi, stiamo arrivando!

Immagine

PS: io e il mio ragazzo abbiamo comprato queste due rane anni fa durante una vacanza e abbiamo deciso di portarle con noi in quest’avventura. Essendo più fotogeniche di noi potrebbero essere dei buoni soggetti alternativi nelle mie foto 😉

Toto-Doctor

Notizia fresca fresca di ieri sera: Matt Smith dice ciao al suo ruolo da Dottore.
Mi spiacerà veder andar via quel pasticcione che tanto mi ha confuso all’inizio e che ho imparato man mano ad apprezzare. La mia speranza è che porti con se il signor Moffat, lasciando spazio a un nuovo showrunner! Compito ingrato, tanto ci sarà sempre qualcuno a cui non va bene quel che si fa (ed esempio io con Stevenuccio).
Una cosa che non mi spiego è: ma davvero si rigenererà a Natale? Ma vi sembra il giorno adatto per distruggere emotivamente un fandom?

Ma questo post non è per dispiacersi. Questo è il post per tirare a indovinare quale sarà il volto della nuova rigenerazione del nostro Signore del Tempo preferito! (Beh, a meno che voi non siate più fan del Maestro o di qualche altro cittadino di Gallifrey).
Sono certa che non beccherò mai l’attore giusto, soprattutto perché i precedenti attori li ho conosciuti a partire da DW e poi scoperti in altri film/serie… quindi probabilmente Twelve (ma è corretto chiamarlo così? Dopo SPOILERSPOILERSPOILER il colpo di scena del finale di stagione, va tutto ridefinito? Mi rifiuto! FINESPOILERSPOILERSPOILER) sarà un personaggio a me ignoto, ma che ha fatto qualcosa che non ho visto nella tv britannica.

C’è qualcuno che vuol divertirsi a sparar nomi con me? Anche se sapete che sono improbabili, giusto per immaginarsi qualche attore nei panni del Dottore e provare ad indovinare che carattere potrebbe avere…

Vediamo… direi che deve essere britannico, uomo e bianco… nato non prima degli anni ’60, magari dalla metà dei ’70 in poi… deve avere una faccia un po’ particolare e non essere un classico bello, pur arrivando a far innamorare le donne (e gli uomini) di tutto il mondo…

Tempo fa avevo scritto un post con dei candidati… li trovo altamente improbabili per vari motivi (anche quello di essere attori cinematografici), ma insisto a dire che un Paul Bettany non mi spiacerebbe per niente.
Che ne dite di Billy Boyd? (Il Pipino di LOTR) Troppo scozzese? Saprà togliersi l’accento? Ha una faccia molto buffa, a me non spiacerebbe.
Ho cercato attori britannici a caso e son saltate fuori delle facce interessanti (di gente a me ignota… per cui non so se siano bravi o capre): Richard Dormer (troppo gnocco?) e Chris New (guardate, avete un tipiacevincerefacile per il titolo di un articolo se scegliete lui: The New Doctor)… comunque questo tizio mi ricorda qualcun altro… ah, ecco! Blake Ritson di Mondo senza fine…. nah, lui non mi convince…
Cosa dite? Hugh Dancy, Ben Whishaw? Ragazze, asciugatevi la bavetta, non van bene… No, neanche David Tennant può tornare, facciamocene una ragione!
Vabbé, io candido Billy Boyd allora 😉

E voi? Chi proponete e perché?

PS: Andrew Scott (quel fantastico Moriarty) come nuovo Master sarebbe banale, però…

PPS: mi hanno dato un suggerimento che fa volare Billy Boyd già da una rupe. Alan Cumming!

Axe Cop

Axe CopQuesto fumetto è fuori di testa. Spettacolare.

 

Marigold Hotel

Marigold hotel - Maggie Smith - RONALD PICKUP - Bill Nighy - PENELOPE WILTON - CELIA IMRIE - Judi Dench - Tom Wilkinson

Come un tuono

The place beyond the pines Ryan Gosling Come un tuono