Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2013

Fastidious Notes

Giacobini, giacobine, membri della setta-a-delinquere, giacominkia, buonasera e benvenuti a questa nuova puntata di Fastidious Geographic. Siamo qui riuniti oggi per appenderti all’albero maestro, cane rognoso ammirare un tipico esemplare di Kattiva Sue nel suo habitat naturale. Il materiale è cortesemente fornito da senzaPH.

E parto subito con una confessione: per un terribile istante, questa puntata ha rischiato di non vedere la luce. Questo perché, appena aperta la pagina, i miei già malfunzionanti occhietti sono stati aggrediti da una gif sbrilluccicosa. La tentazione di gettarmi nel Tevere con una pietra al collo, lo confesso, è stata tanto forte da risultare irresistibile; non sarei qui se il salto non mi fosse stato impedito con la forza.
Sempre tra le palle, ‘sti poliziotti.
Superato questo momento di crisi ed evitando accuratamente di guardare la gif, possiamo proseguire. Oddio, non che quanto segue sia molto meglio.

Facciamo subito conoscenza con la nostra…

View original post 3.291 altre parole

Read Full Post »

Toto-Oscar 2013

Il 24 febbraio si avvicina. A dir la verità non è che io attenda con ansia questa cerimonia, un tempo mi interessava di più, ora informarmi sui film in gara è solo una curiosità. Anche per questo il mio Toto-Oscar 2013 si limiterà solo alle categorie major, quelle più chiacchierate.

Lettori, chi sono i vostri favoriti di quest’anno?
Esprimete le vostre preferenze, io vi racconterò le mie! Chi ne azzecca di più (e solitamente non sono io), vince!

FILM

  • Amour di Michael Haneke
  • Argo di Ben Affleck
  • Beasts of the Southern Wild
  • Django Unchained di Quentin Tarantino
  • Les Misérables di Tom Hooper
  • Vita di Pi di Ang lee
  • Lincoln di Steven Spielberg
  • Il lato positivo – Silver Linings Playbook di David O. Russell
  • Zero Dark Thirty di Kathryn Bigelow

Ho visto cinque film dei nove in nomination: Argo, Re della terra selvaggia, Django unchained, Les Misérables e Lincoln. Mi sono piaciuti tutti, a modo loro.
Il trailer di Amour mi aveva “spaventata”. Non so se lo guarderò, sebbene premettesse bene. Vita di Pi non sono riuscita a vederlo (e il mio ragazzo non era molto per la quale), Il lato positivo e Zero dark city credo non siano ancora usciti da noi.
Pare che il favorito sia Lincoln, ma da parte mia lo premierei più per la regia che per il film in sé. La mia preferenza (limitandomi, in questo caso. a ciò che ho visto finora) la do a… mmm… facciamo Argo (e non sono per niente una fan di Ben Affleck).

REGIA

  • Amour di Michael Haneke
  • Beasts of the Southern Wild di Benh Zeitlin
  • Vita di Pi di Ang Lee
  • Lincoln di Steven Spielberg
  • Il lato positivo – Silver Linings Playbook di David O. Russell

La lista si ripropone. Qui andrei su Spielberg (e non sono una fan neanche sua).

ATTORE PROTAGONISTA

  • Bradley Cooper – Il lato positivo – Silver Linings Playbook
  • Daniel Day-Lewis – Lincoln
  • Hugh Jackman – Les Misérables
  • Joaquin Phoenix – The Master
  • Denzel Washington – Flight

Ho faticato ad inquadrare bene l’interpretazione di Daniel Day-Lewis; la voce di Favino era davvero strana da sentire. Bradley Cooper inizialmente mi stava antipatico (“Ma che qualcuno che ti va bene?” vi starete chiedendo), ma sono in fase di valutazione sul cambiare parere (così come con Jake Gyllenhaal) e devo dire che il suo doppiatore ha una voce molto caratteristica che mi devìa l’attenzione (è la voce del mio Dottore, ma al cinema è un po’ caricaturale). Vabbé, tagliamo corto, votiamo Hugh Jackman e bon, anche se non sono convinta.

ATTRICE PROTAGONISTA

  • Jessica Chastain – Zero Dark Thirty
  • Jennifer Lawrence – Il lato positivo – Silver Linings Playbook
  • Emmanuelle Rive – Amour
  • Quvenzhané Wallis – Beasts of the Southern Wild
  • Naomi Watts – The Impossible

Ma quella bimba è splendida, votiamo lei! XD
Quvenzhané Wallis

FILM D’ANIMAZIONE

  • Ribelle – The Brave di Mark Andrews e Brenda Chapman
  • Frankenweenie di Tim Burton
  • ParaNorman di Sam Fell e Chris Butler
  • Pirati! Briganti da strapazzo 3D di Peter Lord
  • Ralph spaccatutto di Rich Moore

Non ho visto ancora Pirates! e Frankenweenie (ma… indovinate? Sono in un periodo di sfanculamento verso Tim Burton quindi per ora me ne tengo alla larga, anche se il corto mi era piaciuto). Sono un’amante della Pixar, ma credo che Brave non sia stato il più riuscito degli ultimi film. Visivamente una meraviglia, ma il film in sé mancava di qualcosa. ParaNorman è stato davvero davvero carino. Unica pecca: morale troppo sottolineata. Ralph, carino, divertente, ma non ha la mia preferenza. Alla fine la Pixar ha comunque il mio favore.

ATTORE NON PROTAGONISTA

  • Alan Arkin – Argo
  • Robert De Niro – Il lato positivo – Silver Linings Playbook
  • Philip Seymour Hoffman – The Master
  • Tommy Lee Jones – Lincoln
  • Christoph Waltz – Django Unchained

Mi è piaciuto Tommy Lee Jones, ma (a simpatia) voto P.S. Hoffman.

ATTRICE NON PROTAGONISTA

  • Amy Adams – The Master
  • Sally Field – Lincoln
  • Anne Hathaway – Les Misérables
  • Helen Hunt – The Sessions
  • Jacki Weaver – Il lato positivo – Silver Linings Playbook

Io parteggio per Amy Adams anche se non l’ho vista. 😛

SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

  • Argo – Chris Terrio
  • Beasts of the Southern Wild – Lucy Alibar e Benh Zeitlin
  • Vita di Pi – David Magee
  • Lincoln – Tony Kushner
  • Silver Linings Playbook – David O. Russell

Argo.

SCENEGGIATURA ORIGINALE

  • Amour – Michael Haneke
  • Django Unchained – Quentin Tarantino
  • Flight – John Gatins
  • Moonrise Kingdom – Wes Anderson e Roman Coppola
  • Zero Dark Thirty – Mark Boal

Avendo visto solo Django è dura decidere. Vada per Amour.

 FOTOGRAFIA
  • Anna Karenina – Seamus McGarvey
  • Django Unchained – Robert Richardson
  • Vita di Pi – Claudio Mirando
  • Lincoln – Janusz Kaminski
  • Skyfall – Roger Deakins

Generalmente la fotografia dei film di Joe Wright mi piace un sacco, quindi voto Anna Karenina.

Come preannunciato, mi fermerò alle categorie più chiacchierate e salterò le altre.
Voi che mi dite? Per chi parteggiate? Chi vi sta antipatico? Chi avete amato alla follia?

Read Full Post »

Negli ultimi mesi sono passati diversi lettori per questo blog che si sono tuffati nella lettura dei miei post sulle cinquanta sfumature. Ringrazio coloro che hanno lasciato un commento, ognuno di essi mi ha fatto molto piacere!

Ma passiamo ora all’attesissimo (?) momento delle soluzioni al fantasmagorico quiz sulla trilogia più comprata dell’ultimo semestre. Se qualcuno non avesse ancora dato le sue risposte, smetta immediatamente di leggere e vada nel post con il QUIZ.
E ora, procediamo…

*parte un’immaginaria sigla, la stessa della puntata precedente*

1. Come si chiama la protagonista della storia?
B. Acciaio
La nostra eroina si chiama Anastasia Steele, per gli amici di questo blog, Acciaio!

2. Qual è la prima cosa che fa la protagonista quando conosce Grigio?
D. Cade
Citando direttamente il libro: “Apro la porta e inciampo.”

3. Chi è Taylor?
A. Un cagnolino dagli occhi nocciola
Il galoppino di Mister Grey, che lo segue fedelmente in ogni dove (beh, no… in quei momenti no).

4. Chi, sotto l’effetto dell’alcol, si trasforma in un polpo?
C. Pepe
Tenete lontani gli alcolici da questa versione di Jacob. Che poi mi s’incazza il Dom e sapete quanto possa essere pesante…

5. Da cosa si capisce che Grigio ha un oscuro passato?
C. A volte suona tristi melodie al piano
Ma quanto è angst, il nostro bello…

6. Qual è il gesto ufficiale di Grigio?
A. Inclinare la testa di lato
Amen!

7. Dove perde la verginità la protagonista?
C. Nella camera da letto di Grigio
Era inaccettabile che fosse vergine, bisognava provvedere immediatamente.

8. Cosa fa Grigio al posto di far l’amore?
B. Fotte senza pietà
Una delle mie citazioni preferite: “No, Anastasia. Primo: io non faccio l’amore; io fotto… senza pietà.” In competizione con “Non è semplicemente bello: è la quintessenza della bellezza maschile mozzafiato”, da cui parte necessariamente un “me cojoni” collettivo.

9. Come si chiama la vagina della protagonista?
D. Lì
Due lettere sono più che sufficienti.

10. Cosa non aveva mai fatto Grigio prima di incontrare la protagonista?
D. Dormito con una donna
Ma ci vorranno tre millisecondi per stravolgere la regola ferrea di Grigio.

11. Come si chiama la madre di Grigio?
C. Greisgrei
Grace Grey, per chi la conosce di sfuggita.

12. Qual è il motto di casa Grey?
A. A più tardi, piccola
“Winter is coming” l’avevano già preso.

13. Cosa fa costantemente la protagonista senza neppure rendersene conto?
B. Si morde il labbro
Secondo me è una patologia. Lo fa con una frequenza che a mio parere è problematica, sarebbe meglio consultare un bravo medico. Magari uno che non sia sul libro paga di Grigio.

14. Qual è la più intima preoccupazione di Grigio nei riguardi della protagonista?
B. Hai mangiato?
A. N. S. I. A.

15. Quali mezzi di Grigio ha sperimentato finora la protagonista?
D. Elicottero, SUV, spider
Riccoriccoriccoriccoriccoriccoriccoriccoricco…

Bien, passiamo ora a valutare i risultati dei nostri concorrenti.

*rullo di tamburi*

Irene D.M. si classifica al terzo posto con un risultato di 11/15.
Al secondo posto betweeniceandfire con l’ottimo punteggio di 13/15.
Prima classificata, senza neanche un errorino, la commentatrice folle Bodytalk.

Un applauso a tutte e tre per i vostri risultati! Brave!
😀

Ammettetelo che questa gif vi turba…

Passiamo ad un piccolo annuncio. Mi è stato chiesto di continuare a commentare nel mio stile Cinquanta sfumature di grigio. Attualmente mi è materialmente impossibile, non ho proprio il tempo di fare un lavoro del genere, quindi per adesso è un progetto irrealizzabile.
Ma non perdete le speranze perché non escludo per niente la possibilità che – prossimamente, quando i miei impegni diminuiranno – possa tornare a digitare a proposito della nostra piccola e innocente Ana e del maniaco della sua vita.

Alla prossima!

Read Full Post »

Siamo tutti in cerchio e stiamo cantando delle canzoncine di carnevale, ne ascoltiamo anche di nuove. Decido, all’insaputa dei bambini, di farne partire una particolare…

Dai volti si vede che sono incuriositi, un po’ spaesati, una bimba corruccia le sopracciglia con un’espressione da “C’è qualquadra che non cosa”.
Passano una ventina di secondi fino al momento in cui uno dei grandi esclama: “È in inglese!”

Interessante che un bimbo di quattro anni sia riuscito a distinguere la parola Spiderman all’interno della canzone.

Read Full Post »