Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 24 febbraio 2012

Quasi amici

Questo film è divertentissimo!!! 🙂

Read Full Post »

Davvero non saprei… o.O
Potrei dire “un qualsiasi film che guardo solo perché c’è un attore che mi piace”. Ho la tendenza a fare questa cosa. Quando ero adolescente ho reperito/registrato tutti i film più scrausi (termine in perfetto italiano) in si potesse vedere anche un piede di Keanu Reeves (prima) o Ewan McGregor (poi). Adesso questa cosa continua, in maniera meno ossessiva, ma dilatando un po’ l’interesse verso un maggior numero di maschioni Anglo-Americani. Si potrebbe quindi citare The watcher o… mmm… facciamo che mi è venuto in mente quale titolo scrivere. Lascerò a domani l’altro che mi era passato per la testa e oggi vi presento:

La Mummia di Stephen Sommers

Gente, io adoro questo film. Sono consapevole che è una mezza cretinata, ma tutte le volte che lo guardo (in italiano o in inglese, dipende da come mi gira) mi diverte da morire. C’è azione, c’è comicità e c’è una storia d’amore. C’è il macho (Brendan Fraser), quello simpatico (il mitico John Hannah) e la ragazza in gamba (Rachel Weisz, mica si scherza).
Anche il secondo l’ho visto decine di volte e quello è sicuramente peggio di questo. La recitazione del ragazzino non fa invidia alla mia (d’altro canto era stato scelto perché era carino e aveva visto il primo film una cosa come 50 e passa volte).
Storia: Egitto, anni ’20. La bibliotecaria pasticciona Evelyn e suo fratello Jonathan hanno “trovato” una mappa che conduce alla città perduta di Hamunaptra, dove si dice sia celato un enorme tesoro. Per raggiungerla si fanno aiutare da da Rick O’Connell, che in passato ha combattuto proprio sulle rovine della città e dice di sapere come arrivarci. Durante il viaggio c’è sempre qualcuno che cerca di fermarli per impedir loro di raggiungere il sarcofago di Imoteph, che, se risvegliato, porterebbe morte e distruzione…

Indicazioni per la visione:
Fregatevene della qualità effettiva e lasciatevi trascinare da Rick O’Connell in questa fuga/caccia alla mummia!
He will never eat. He will never sleep. He will never stop. 

Read Full Post »

E’ difficile che un film per bambini lo sia davvero del tutto. Le storie per l’infanzia sono scritte da adulti e di solito hanno sempre dei livelli di lettura che solo dagli adulti possono essere colti. Perché altrimenti continueremmo a andare al cinema a guardare i film d’animazione? Avete presente Alla ricerca di Nemo? O Wallâ—¦E? Per bambini fino a un certo punto. Perfettamente adatti a loro, ma di valore anche per i bambini cresciuti 😉
Potrei mettere qui diversi film Disney. Ad esempio Hercules, Mulan, Tarzan, Bolt o i due che ho citato qualche riga sopra (o un’altra marea di film, anche precedenti a livello cronologico). Per questa volta resterò sui film tradizionali e dirò:

Hook di Steven Spielberg

Mi rendo conto che sto mettendo un sacco di film legati alla mia infanzia e agli anni ’90. Ma che ci vuoi fare?
Mi piace Robin Williams, l’ho sempre considerato molto divertente e dotato di una simpatia spontanea che può piacere a grandi e piccini.
Hook è un film adorabile. Pare che non tutti lo ammirino, ma a me piace molto. Carina l’idea di un Peter Pan cresciuto che non si ricorda di esserlo e torna all’Isola-che-non-c’è per salvare i suoi figli rapiti da Capitan Uncino (così che si è potuto parlare di quel personaggio, ma senza il bisogno di narrare un’altra volta la stessa identica storia). Divertenti le scene coi bimbi sperduti, come quella della sfida di insulti fa il capetto Rufio e Peter che inizia a sciogliersi man mano dalla sua rigidità di avvocato, fino a tornare il leader di quella massa di scatenati.
Belle le musiche di John Williams, con quell’atmosfera fatata e sognatrice che si addice perfettamente al film.

Indicazioni per la visione:
Robin Williams per me vale la pena comunque. Non tutti i suoi film sono riusciti (ma chi ha questo primato?), ma a me lui piace molto, ha la faccia pulita e l’aria sempre sveglia e interessante.
Non siete curiosi di vedere Dustin Hoffman con un parruccone e un vestito da capitano dei pirati?
Bangherang Peter! 

Read Full Post »